Viaggio a Capo Nord – di Salvatore Benvenga

ImmagineL’Associazione Vivere Crenna, in collaborazione con il Comune di Gallarate – Assessorato alla Cultura,  organizza per sabato 12 aprile alle ore 21.00 presso il Salone dell’Oratorio di Crenna (ingresso da piazza della Repubblica) una serata dedicata al “Viaggio a Capo Nord di Salvatore Benvenga”.

“Nessun luogo è lontano – dice Benvenga – pur tuttavia ne esistono alcuni che, per distanza e particolarità, finiscono per rappresentare mete ideali che il comune viaggiatore si limita a sognare.
Il pensiero di raggiungere Capo Nord in automobile mi ha accompagnato per molto tempo: un’idea fissa che voleva farsi realtà. In automobile avevo già toccato il punto ritenuto più ad ovest del nostro continente europeo (Finisterre), non poteva mancare il raggiungimento del punto più a nord (Nordkapp). È stata un’esperienza che ha messo alla prova la resistenza alla guida ed una grande adattabilità alle situazioni contingenti, ma che ha consentito – essa sola – nell’attraversamento di paesi diversi, di sostare laddove si riteneva utile e interessante farlo in piena libertà e ispirati dal proprio istinto.
È stato il vero viaggio verso il ‘non pienamente noto’. Nulla di preorganizzato, ma un costante confrontarsi nella realtà quotidiana di città e popoli diversi.”

Un’esperienza entusiasmante che non ha tradito le aspettative neppure sotto lo stretto profilo fotografico a cui l’autore è particolarmente attento. 9000 chilometri in automobile e numerosi traghetti attraverso otto nazioni europee verso una meta che non è solo una coordinata geografica, che segna l’ultimo scoglio a Nord dell’Europa, ma il simbolo del punto più remoto: un’emozione che abbraccia storia, paesaggio e culture attraverso scenari di incomparabile bellezza.

Il racconto per immagini del lungo viaggio accompagnerà il pubblico alla scoperta di nazioni affascinanti in cui il paesaggio grandioso, l’antica cultura e la ricca storia sono tutt’uno con la grande attenzione degli abitanti verso l’ambiente e la meravigliosa natura circostante.

Salvatore Benvenga, appassionato di fotografia sin dalla più giovane età, è autore di numerose mostre e audiovisivi. Socio di lunga data del Fotoclub “Il Sestante” di Gallarate, vi coordina i corsi di fotografia. Ha pubblicato tre libri a contenuto fotografico. Istruttore federale di scacchi per il settore giovanile, ha ricoperto per trent’anni la carica di Presidente della Società Scacchistica Gallaratese. Per molti anni si è anche impegnato come editorialista per alcune testate locali iscrivendosi all’albo dei giornalisti pubblicisti. Attualmente riveste la carica di Presidente dell’USCI, Unione Società  Corali Italiane, delegazione provinciale di Varese.

Celebrazione della Giornata della Memoria

In occasione della Giornata della Memoria, l’Associazione “Vivere Crenna” organizza per domenica 29 gennaio, alle ore 21.00, in Villa Delfina  una serata in cui verrà presentato il libro Il sogno di Lilli, di Vaifra “Lilli” Pesaro e Sara Magnoli.

Si tratta di un racconto che parte da una storia vera, quella di Lilli, coautrice del libro, bambina italiana di mamma cattolica e papà ebreo, che ha vissuto la sua infanzia nel buio periodo delle leggi razziali. Costretta a nascondersi con alcuni parenti in casa di amici come una piccola Anna Frank, Lilli attraversa la vita di tutti i giorni, raccontando la sua storia con gli occhi di una bambina che non può uscire né per giocare né per andare a scuola, e che aspetta il suo papà che “lavora lontano”, senza sapere che in realtà è stato deportato nel campo di concentramento di Auschwitz. Una storia drammatica, che nel libro viene narrata con parole adatte anche ai ragazzi e intervallata con piccoli sogni: ciò che resta a Lilli per riuscire a incontrare ancora il suo papà.

La serata verrà presentata da Stefano Bandera, di Acco Editore, e introdotta da un breve audiovisivo su Auschwitz realizzato da Salvatore Benvenga, del Fotoclub Il Sestante.

LE AUTRICI 

Vaifra “Lilli” Pesaro

Figlia di padre ebreo e madre cattolica, nata a Marsiglia ma gallaratese d’adozione, ha vissuto la sua prima infanzia nascosta in casa di amici genovesi. Suo padre fu ucciso ad Auschwitz pochi giorni prima che il campo fosse liberato.

Sara Magnoli

Giornalista e scrittrice. Ha al suo attivo numerose fiabe, pubblicate in libri a scopo benefico, e un romanzo poliziesco che arriverà presto in libreria.

L’ILLUSTRATRICE 

Giada Ricci

È nata a Riccione, vive a Roma e lavora come illustratrice per libri e riviste. Ha collaborato a UnduetreStella – Laboratorio di carta. Per Acco Editore ha già illustrato Le fiabe del cuscino vol. 1.

Gli scacchi: non solo un gioco!

Gli scacchi, non solo un giocoCONFERENZA
Gli scacchi: non solo un gioco!
A cura del Presidente della Società Scacchistica Gallaratese Salvatore Benvenga.

Storia degli scacchi: le origini, le corti medioevali, la diffusione, la modernità. Gli scacchi a metà fra scienza ed arte. La psicologia del giocatore di scacchi, la funzione della didattica, la scuola russa. I campioni e le figure che hanno scritto la storia del gioco. Una conferenza corredata da un audiovisivo e documenti per saperne di più su un gioco complesso e affascinante che conserva la sua universalità da più di mille anni.

Venerdì 19 novembre, ore 21.00 – Villa Delfina

PARTITE DI SCACCHI IN SIMULTANEA COL M.I. FABRIZIO BELLIA
La simultanea è una delle forme di gioco che più cattura la curiosità dei non addetti. Un campione affronta contemporaneamente più avversari su più scacchiere, sottoponendosi ad uno stress psicofisico ed agonistico di tutto rilievo.
Per la partecipazione alla simultanea è obbligatoria la preiscrizione entro il 16 novembre effettuabile via email all’indirizzo info@clubscacchigallarate.it. È previsto un contributo simbolico d’iscrizione di 5,00 € da versarsi poco prima dell’inizio della simultanea alla segreteria di gara.

Fabrizio Bellia si è iscritto per la prima volta ad un circolo all’età di 16 anni. Grazie al suo talento si è messo presto in luce nella scena scacchistica italiana, diventando prima Candidato Maestro, per poi conseguire a 20 anni il titolo di Maestro. Nel 1984 l’AMIS gli ha conferito il premio Gioacchino Greco come miglior giovane emergente. Ha partecipato consecutivamente ad otto finali del Campionato Italiano Assoluto, dal 1984 al 1991, e nel 2001 e 2002. Ha vinto più volte il Campionato Italiano a Squadre. Ha rappresentato in due occasioni l’Italia in Mitropa Cup. Nel 1995 ha sfiorato l’impresa contro Karpov in una splendida partita. Ha conseguito il titolo di Maestro Internazionale nel 2001. Attualmente si dedica a tempo pieno all’insegnamento degli scacchi.

Inoltre, mostra di scacchi, scacchiere libere per chi vuol provare a giocare, presenza dei soci del club per un incontro libero con chi vuole porre domande, per festeggiare il 90° anniversario della Società Scacchistica Gallaratese.

Sabato 20 novembre 2010 ore 14.30 – 19.30  – Villa Delfina