Scuole di Crenna in festa!

Scuole in festaL’Associazione “Vivere Crenna” e L’Associazione “Genitori per la Scuola” organizzano per mercoledì 8 dicembre 2010  la manifestazione Scuole di Crenna in festa! a Villa Delfina, in via Donatello a Crenna di Gallarate.  Dalle ore 10.00 alle ore 17.00 sarà possibile ammirare i lavori natalizi realizzati dai bambini delle Scuole crennesi, esposti in un vivace mercatino. Nel pomeriggio si potranno ascoltare cori di bimbi secondo il seguente programma:

  • alle 14.30 coro delle Scuole Elementari
  • alle 16.00 coro dei ragazzi delle Scuole Medie

 E sul far della sera si accenderanno le luci di Natale!

Gli scacchi: non solo un gioco!

Gli scacchi, non solo un giocoCONFERENZA
Gli scacchi: non solo un gioco!
A cura del Presidente della Società Scacchistica Gallaratese Salvatore Benvenga.

Storia degli scacchi: le origini, le corti medioevali, la diffusione, la modernità. Gli scacchi a metà fra scienza ed arte. La psicologia del giocatore di scacchi, la funzione della didattica, la scuola russa. I campioni e le figure che hanno scritto la storia del gioco. Una conferenza corredata da un audiovisivo e documenti per saperne di più su un gioco complesso e affascinante che conserva la sua universalità da più di mille anni.

Venerdì 19 novembre, ore 21.00 – Villa Delfina

PARTITE DI SCACCHI IN SIMULTANEA COL M.I. FABRIZIO BELLIA
La simultanea è una delle forme di gioco che più cattura la curiosità dei non addetti. Un campione affronta contemporaneamente più avversari su più scacchiere, sottoponendosi ad uno stress psicofisico ed agonistico di tutto rilievo.
Per la partecipazione alla simultanea è obbligatoria la preiscrizione entro il 16 novembre effettuabile via email all’indirizzo info@clubscacchigallarate.it. È previsto un contributo simbolico d’iscrizione di 5,00 € da versarsi poco prima dell’inizio della simultanea alla segreteria di gara.

Fabrizio Bellia si è iscritto per la prima volta ad un circolo all’età di 16 anni. Grazie al suo talento si è messo presto in luce nella scena scacchistica italiana, diventando prima Candidato Maestro, per poi conseguire a 20 anni il titolo di Maestro. Nel 1984 l’AMIS gli ha conferito il premio Gioacchino Greco come miglior giovane emergente. Ha partecipato consecutivamente ad otto finali del Campionato Italiano Assoluto, dal 1984 al 1991, e nel 2001 e 2002. Ha vinto più volte il Campionato Italiano a Squadre. Ha rappresentato in due occasioni l’Italia in Mitropa Cup. Nel 1995 ha sfiorato l’impresa contro Karpov in una splendida partita. Ha conseguito il titolo di Maestro Internazionale nel 2001. Attualmente si dedica a tempo pieno all’insegnamento degli scacchi.

Inoltre, mostra di scacchi, scacchiere libere per chi vuol provare a giocare, presenza dei soci del club per un incontro libero con chi vuole porre domande, per festeggiare il 90° anniversario della Società Scacchistica Gallaratese.

Sabato 20 novembre 2010 ore 14.30 – 19.30  – Villa Delfina

Concerto dei Mandolinisti Bustesi e Mostra su Angelo Alfieri, mandolinista, compositore e musicista crennese

Sabato 16 ottobre 2010 alle ore 21.00 nella Chiesa parrocchiale di San Zenone a Crenna di Gallarate si terrà un concerto dell’orchestra a plettro Mandolinisti Bustesi con musiche di Angelo Alfieri. I Mandolinisti Bustesi sono un’orchestra di mandolini e chitarre di Busto Arsizio che quest’anno compie 105 anni di attività e che ha attraversato tutto il novecento, dando continuità ad una tradizione musicale che affonda le sue radici nel periodo barocco e classico e che ha trovato la sua più ampia e capillare diffusione in tutta Italia tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Questo concerto è interamente dedicato al maestro Angelo Alfieri. Alfieri fu il primo direttore dei Mandolinisti Bustesi a partire dal 1905, anno della loro fondazione. L’importanza di questa figura nel panorama mandolinistico di quegli anni è di grande rilievo, sia per gli aspetti didattici della sua professione sia come compositore di buona notorietà nel panorama editoriale dell’epoca.

 Nel pomeriggio di sabato 16 ottobre, alle ore 17.00 a Villa Delfina, in via Donatello sempre a Crenna, si inaugurerà una mostra dedicata ad Angelo Alfieri. L’esposizione di documenti e altri cimeli appartenuti al maestro Alfieri, noto professore di mandolino morto a Crenna di Gallarate nel 1925, vuole inaugurare l’avvio di una ricerca storico musicologica su una figura di grande importanza nel panorama musicale amatoriale nell’Italia tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Egli fu il primo musicista, all’inizio del ‘900, a registrare il suono del mandolino su cilindri di cera, che veniva riprodotto tramite primitivi grammofoni. La sua attività artistica era nota in tutta Europa, come dimostrano molti documenti esposti. Alfieri si distingueva soprattutto come maestro di diverse orchestre a plettro dell’epoca e come compositore di musiche di intrattenimento per mandolino e chitarra. Il materiale sin qui recuperato rappresenta un primo corpus di documenti che, nel progetto dei promotori, servirà per una pubblicazione sulla vita e le opere di uno dei musicisti lombardi più interessanti nell’ambito della musica per mandolino dell’inizio del secolo scorso.

Angelo Alfieri compositore e mandolinista
Sabato 16  e  domenica  17 ottobre 2010
Villa Delfina, Via Donatello, Crenna di Gallarate (VA)

Orari
sabato 16 ottobre ore 17,00-19,00
domenica 17 ottobre ore 10,00-13,00 e 14,00-19,00

Acqueforti di Mauro Squarzanti

Acquaforte è il nome con cui viene chiamata la stampa su carta di una matrice, di solito in rame, incisa con l’azione erosiva di un acido detto “acquaforte”. La tecnica nasce attorno al 1500: a partire dal semplice disegno, fatto con una punta acuminata, essa lo impreziosisce, lo nobilita e permette la stampa di multipli.Non sono molti gli artisti che si cimentano oggi in quest’arte. Mauro Squarzanti, artista e incisore di Castelletto Ticino, insegna Disegno e Storia dell’Arte presso il Liceo Scientifico Statale di Sesto Calende. A partire dal 1988 ha partecipato a numerose esposizioni in Italia e all’estero. Tra le principali la Biennale dell’incisione di Rende (Cs), il Premio Arte 94 di Milano ed Europa Unita di Sassari, la I° Biennale Internazionale di Malta e le personali Grafo e il Segno e la luce.

 

Acqueforti di Mauro Squarzanti
Sabato
 25  e  domenica  26 settembre 2010
Villa Delfina, Via Donatello, Crenna di Gallarate (VA)

Orari
sabato 25 settembre ore 17,00-19,00
domenica 26 settembre ore 10,00-13,00 e 14,00-19,00

Concerto “A forza di essere vento… in ricordo di Fabrizio De André”

L’Associazione “Vivere Crenna” organizza per venerdì 9 luglio 2010 in Villa Delfina a Crenna, ore 21.00, un concerto dal titolo “A forza di essere vento… in ricordo di Fabrizio De André”

Protagonista della serata sarà il gruppo musicale guidato da Renato Franchi, l’Orchestrina del Suonatore Jones, che prende il suo nome dal titolo di un toccante brano di Fabrizio De André, testimoniando così la passione e la devozione dei suoi musicisti per il maggiore poeta della canzone d’autore italiana. Parafrasando questa canzone i componenti del gruppo, per l’amore di tutto quello che De André ha scritto e cantato, sono anche loro piacevolmente costretti a “suonare per tutta la vita, e gli piace lasciarsi ascoltare”. Questo innamoramento poetico e musicale è quello che l’Orchestrina del Suonatore Jones cerca umilmente di trasferire al pubblico.

Nel concerto, durante il quale il pubblico spesso partecipa coralmente, ci si incammina in un fantastico e magico viaggio con le bellissime canzoni di De André pescate nel mare immenso della sua poesia: dalla splendida “Canzone dell’amore perduto” alla famosissima “Il Pescatore” alla forse meno nota ma straordinaria “Giugno ‘73” all’invettiva di “Bocca di rosa”; dalla poetica apocrifa de “Il Testamento di Tito” e dell’“Ave Maria” alle radici brasseniane de “Il Gorilla”; dalla dialettale “Creuza de mà” all’antimilitarista “Guerra di Piero”, all’autobiografica “Amico fragile” sino alle più recenti “Ho visto Nina volare”… “Anime salve”, Dolcenera e tante altre ancora.

Camminata al Castello di Jerago

Il castello di JeragoL’Associazione “Vivere Crenna” organizza per domenica 6 giugno 2010 una  camminata nei boschi da Besnate al Castello di Jerago. 

Ritrovo a  Villa Delfina, Via Donatello, Crenna di Gallarate (VA) alle ore 14.30. Trasferimento in auto a Besnate (Zona Maggiolina). Da lì avrà inizio la camminata tra i boschi con guida fino al Castello di Jerago.

Il castello di Jerago sorge su un’altura della valle dell’Arno, fra Jerago e Besnate. La sua costruzione risale al XIII sec. ma si pensa che il luogo fosse già abitato nel X secolo. Il castello faceva parte di una linea di fortificazioni  posta a nord di Gallarate, appartenente al Ducato di Milano. Il feudo di Jerago venne affidato da Ottone Visconti al nipote Piero che diede vita al ramo dei Visconti di Jerago. La famiglia Visconti  di Jerago si estinse nel 1751. Architettonicamente il castello appare come una fortificazione chiusa sui quattro lati, abitata solo nell’ala Nord.

Lungo la strada che porta al Castello si incontra l’oratorio di S. Giacomo, che sembra risalire al X secolo. Il suo ingresso è preceduto da un portico sorretto da due pilastri di mattoni. All’interno vi sono ampie tracce di affreschi risalenti ad epoche diverse. Due affreschi monocromi appaiono in piccole nicchie.

Musica e poesia in Villa Delfina – Maria Rosa Pedinotti e Patrizia Borromeo

Con le sue poesie, raccolte in Riflessi di luci velate e Uragani e aurore, Maria Rosa Pedinotti ha ottenuto numerosi riconoscimenti. Nel settembre 2009 si è classificata prima al “Premio Hombres Città di Pereto” con la seguente motivazione: “Quella della Pedinotti è una poesia estatica e al tempo stesso molto sensuale: evoca colori, suoni ed odori all’interno di una natura in cui la fisicità sembra dileguarsi lasciando il posto a pensieri ed emozioni. Il suo spirito si eleva alla contemplazione che, sola, riesce a lenire l’angoscia e il dolore”. Maria Rosa Pedinotti leggerà in Villa Delfina le sue poesie accompagnata dal suono dell’arpa di Patrizia Borromeo, già nota per aver animato il concerto natalizio di arpe celtiche tenutosi lo scorso dicembre a Crenna nel suggestivo scenario della Chiesa dell’Istituto Betlem. La Borromeo, che insegna arpa celtica presso il “Centro Studi Politeama Artiterapie” di Varedo, proporrà un repertorio che attinge a musiche antiche della tradizione irlandese, scozzese e bretone, intercalando brani di sua composizione.

 

Musica e Poesia in Villa Delfina
Poesie di Maria Rosa Pedinotti – all’arpa celtica Patrizia Borromeo
Sabato 8 maggio 2010 – ore 21.00
Villa Delfina, Via Donatello, Crenna di Gallarate (VA)